giovedì 4 marzo 2010

Stigmate.

Stigmate è un bel fumetto del 1994 scritto da Claudio Piersanti e disegnato da Lorenzo Mattotti, uno dei rari esempi di romanzo a fumetti di grande qualità made in italy (anche se credo originariamente prodotto per il mercato francese).

La storia è quella di un uomo qualunque, un emarginato della società, solitario e bestemmiatore (ma anche capace di grandi slanci di tenerezza) che, un giorno, si risveglia con le stimmate. Da lì i suoi dubbi verso questo "dono" non gradito ma anche il disagio di fronte alla folla di ammalati e curiosi che si presentano alla sua porta e, ovviamente, la diffidenza di chi pensa che sia solo un mitomane e un ciarlatano.
Il segno in bianco e nero di Mattotti è di una bellezza lancinante, capace di una sintesi che con il colore applicato al fumetto Mattotti non sempre trova.

Domani sera alla Cineteca di Bologna (h. 22,00), nell'ambito del festival internazionale di fumetto Bilbolbul, verrà proiettato l'adattamento cinematografico di Stigmate del regista spagnolo Adàn Aliaga

Dal pochissimo che si vede nel trailer sembra interessante per cui, se siete da quelle parti, non perdetevelo (QUI per i dettagli della proiezione).

1 commento:

  1. "de puta madre" come si dice dalle parti del regista ; )

    RispondiElimina